DONNE: PERFEZIONE E BELLEZZA A TUTTI I COSTI. MA PERCHE’?

trucco pin up.jpegDonne. Bellezza. Omologazione. Tettone. Culone. Labbrone. Parole che mi girano sempre in testa e che mi ricordano come ormai in questi anni le donne abbiamo sempre più aderito a un modello di bellezza imposto dalle Star, dalla tv e dalla moda. Da un lato chi propone i modelli come mass media e le “cavie” come le donne dello Star System e dell’altra le donne del popolo, le fruitici della tv.

Il primo blocco che detta i diktat e li osserva e il secondo che assimila i modelli copiandoli e facendoli propri. In questo meccanismo perverso che è l’industria della bellezza e della perfezione non c’è spazio per l’originalità, per donne che desiderano essere se stesse perché se lo fanno sono etichettate come out ed a loro sono precluse le strade dello spettacolo e dello Star System italiano.

 

Aprendo la tv e vedendo tante donne sorelle dello stesso bisturi viene da pensare che se una donna diversa non omologata a quello standard di altezza, peso e altre caratteristiche somatiche, volesse lavorare in tv i casting non le consentirebbero nemmeno di arrivare al secondo colloquio.

 

In pratica è come un esame di ingresso che si supera soltanto con determinate caratteristiche ormai diventate legge. Se una donna di 80 chili desidera fare la conduttrice tv deve prima dimagrire e pesarne 50 e poi avrebbe qualche chance…Questo è molto triste e frustante per le donne che si fanno considerare al pari di mucche da manipolare. La bocca a palla, il naso piccolo, via la cellulite, il seno grosso, glutei da velina. E’ un continuo lavaggio del cervello e chi non si adegua è tagliato fuori.

 

Questo concetto di omologazione per essere poi “scelti” mi fa pensare al nazismo ad alla razza germanica pura. Quelli imperfetti erano tagliati fuori e soppressi. Qui alle donne in carne o meno belle non viene imposta la morte fisica ma quella psicologica. Anni di depressione, corsa alla palestra e dal chirurgo per uniformarsi agli schemi.

Alle altre che non vogliono adeguarsi resta ben poco. Sperare di essere state dotate di cervello e palle e di andare contro tutti. E lottare tanto.

A questo proposito ho visto un bellissimo video-documentario che voglio segnalarvi e che è davvero illuminante. Si chiama Il corpo delle donne. Guardatelo qui: http://www.ilcorpodelledonne.it/documentario/

 

Mette in luce la corsa della donna a cambiare, trasformare il viso fino a cancellare rughe, segni d’espressione ed età biologica. Una vera e propria mutilazione ed umiliazione a cui la donna si sottomette per di lavorare in tv e per aderire a un concetto stardardizzato di bellezza dai media e dagli uomini. Si sempre loro.

Sono loro che dettano le regole. Impongono la bellezza perfetta ed artefatta alla donna proponendo modelli impossibili per tante donne.

 

Uomini che non aderiscono nella maniera più assoluta a tali diktat. Restano con i loro difetti e si fanno accettare anche se non hanno capelli, hanno la pancia o volti pieni di rughe. Come fanno? Perché noi non ci riusciamo? Quale donna avrebbe tanto coraggio? Sono in poche…

 

Gli uomini impongono il loro punto di vista sulla bellezza femminile e noi stesse iniziamo a guardarci con occhi maschili. Senza guardarci come noi siamo e vorremmo vederci..

Il video spiega che: non riusciamo a scorgere in tv una natura diversa, innovativa e originale dell’essere donna in contrapposizione a quella maschile. Come se una donna non riuscisse a guardarsi dentro accettando sé stessa. Anche con il volto segnato dalle rughe. Come faceva Anna Magnani che non voleva farsi coprire le rughe dal trucco perché diceva che ci aveva messo tanto per avere sul volto quei segni di vita, di donna, di esperienze.

 

La speranza perciò è che la donna maturi ed arrivi ad una nuova identità che la rappresenti totalmente. Per sé stessa e per gli altri.

 

 

 

 

DONNE: PERFEZIONE E BELLEZZA A TUTTI I COSTI. MA PERCHE’?ultima modifica: 2009-05-31T22:56:52+02:00da simona_sessa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento