SCUOLE DI BURLESQUE: RIFLESSIONI E DINTORNI

burlesque_784x0.jpg

Riflettendo qua e là mi sono accorta che tante scuole di Burlesque sono spuntate come funghi. Corsi settimanali, mensili, workshop, eventi: insomma il burlesque è diventato un affare d’oro. Eh, si un business grande e remunerativo per tante persone.

Perché dico questo? Semplice: perché il Burlesque, ovvero l’arte dello spogliarello goliardico e artistico in chiave anni ’40, è diventato di moda. Una vera e propria moda dilagante. E così i corsi si sono moltiplicati e le “docenti”, a parte qualcuna veramente preparata, si sono centuplicate. Pseudo insegnanti che si prefiggono di insegnare queste prestigiosa arte che ha consacrato donne come Tempest Storm nella storia dello spogliarello d’autore. Donne e ragazze che “improvvisamente” si sono messe ad insegnare pur non avendo la qualifica sufficientemente conquistata sul campo. Ma la cosa ridicola è che insegnano in scuole di alcune delle città più importanti d’Italia.

burlesque_lead_wideweb__470x3120.jpgLa loro peculiarità? Hanno sdoganato definitivamente il Burlesque a tutte le categorie di donne. Casalinghe, parrucchiere, impiegate, professioniste: tutte ad imparare lo spogliarello Doc. Sapete le risate che mi faccio quando vedo l’insegnante fotografata con le sue allieve intorno?

Donne datate e con un fisico che certo non si presta al Burlesque perché l’occhio vuole la sua parte e si richiede un corpo armonico e proporzionato. E allora come mai la maestra non ha distolto certe donne non idonee dall’iscriversi?

Come mai hanno accettato le loro iscrizioni mettendole in ridicolo? Eh si, perché provo pena nel vedere donne confuse, dalla faccia forzatamente divertite campeggiare in foto addobbate come alberi di Natale. Provo orrore a pensare che per soldi nessuno ha fermato queste povere “vittime” spiegando che spogliarsi con i pastease non avrebbe certo aiutato a sedurre il marito ma che era necessario un lavoro interiore e poi estetico.

Ora, a parte le donne che sono professioniste che  fanno il Burlesque  per lavoro, non capisco a cosa possa servire a una casalinga con qualche ora libera di sera imparare a sculettare in perizoma e piume di struzzo. La cosa mi fa veramente ridere. Perché è chiaramente questo l’aspetto del business: insegnare anche alla donna meno idonea a spogliarsi su un palco. Per il marito in privato..Mi viene da ridere immaginando la scena..

ditavonteese.jpg

La cosa più assurda? Molti di questi corsi di Burlesque si definiscono corsi di seduzione.

Ma sapete veramente  cosa è la seduzione? Per prima cosa non è legata a indossare un bustino con una stola di piume.

La seduzione è una cosa che può anche essere slegata dal burlesque e spesso lo è. Allora cosa si insegna in  questi corsi? La seduzione?

Ma poi chi la insegna? La vent’enne di turno? Eh no..Qui non ci sto. La seduzione può insegnarla chi si è conquistata il titolo sul campo e chi ha maturato esperienza tale negli anni da averla provata con successo su sé stessa.

Diffido sempre di chi si propone esperta e si “butta” sulla moda del momento per fare un business. Ma di queste persone ahimè ce ne sono tante…Troppe…

A chi mi chiede se insegno Burlesque nei miei corsi di seduzione e cosa insegno ricordo che ho attivato un corso di seduzione e femminilità da anni. E non esisteva alcuna moda del momento. Insegno via cam, con lezioni private e di gruppo come si è sexy e sicure di sé.

Partendo da un percorso psicologico per arrivare al look, lingerie e abiti. Al max faccio laboratorio di Burlesque ovvero visione di Dvd d’epoca Burlesque con le artiste di un tempo oppure di dvd dove una nota performer straniera insegna passo dopo passo.

Se interessate ai miei corsi che si tengono via cam oppure privati o di gruppo ricevo ad Ancona nel mio Show Room.

Scrivetemi a simonasessa@pinupstore.org

 

Scuola di seduzione.jpg

 

 

SCUOLE DI BURLESQUE: RIFLESSIONI E DINTORNIultima modifica: 2011-02-10T10:48:15+01:00da simona_sessa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento