IL CORPO DELLE DONNE: LA VANITÀ E LA SEDUZIONE SONO DA DEMONIZZARE?

IMG_8467.jpg

 

Recentemente si parla tanto di dignità delle donne, di sfruttamento del corpo femminile in tv e dalla stampa progressista che si avvale di corpi perfetti per reclamizzare prodotti. Donne bellissime utilizzate come stampelle umane per abiti o porta oggetti per tanti prodotti da reclamizzare.. Una campagna marketing a colpi di sederi, seni, labbra gonfiate. Insomma l’immagine della donna equivale a quella di una donna oggetto. Un forte richiamo sessuale…

Fiumi di inchiostro e trasmissioni tv per contestare ed ostacolare questo trend ormai consolidato nella nostra società. Addirittura si è mandato al rogo il Burlesque, l’arte dello spogliarello goliardico ed in chiave Vintage, che è la prosecuzione del Burlesque degli anni ’40 e ’50..

Ora io voglio parlare a favore di queste immagini sexy e tentatrici della donna specialmente quando è la donna stessa a sceglierlo. Vi spiego meglio. Se una donna non vuole apparire come un sex simbol e non vuole denudarsi e esporsi può benissimo cambiare lavoro.

Nessuno costringe alcuna donna a pubblicizzare articoli sottolineando il messaggio pubblicitario con il proprio bel viso o con il corpo mezzo nudo. Non ci trovo nulla di male se è la donna a scegliere. Se non desidera apparire un sex simbol o una donna “del peccato” può benissimo cambiare lavoro, fare la casalinga o l’impiegata e di certo non fare la modella. Quante donne non amano mostrarsi? Tante..E non tutte pubblicizzano prodotti o sono in tv per farsi ammirare i glutei…

Ci si dimentica spesso che certi ruoli in vista sono le donne stesse a sceglierlo per tanti motivi. Per soldi, perché esistono regole chiare ovvero per apparire in tv o sui giornali devi essere mezza nuda perché il prodotto tira di più. Oppure per esibizionismo, per la voglia di piacersi e piacere.

v.jpgNessuno mai ha pensato che esistono donne che volutamente adorano farsi guardare nude e farsi desiderare dagli uomini? Perché ogni volta che si parla dell’argomento di deve dare questa immagine santificata della donna e soprattutto vittima? Ma di cosa?

Tutte noi grazie al libero arbitrio possiamo declinare offerte di lavoro che riteniamo lesive della nostra dignità. Se accettiamo vuol dire che sposiamo questa filosofia bellezza + pubblicità + donne. E allora che male c’è?

Nessuno qui può contestare il fatto che la società lavorativa è in mano all’uomo e che per volere e desiderio sono proprio gli uomini che hanno creato questa immagine della donna oggetto in campo tv-mass media. Che sia sbagliato o no non possiamo dare la colpa solo agli uomini ma soprattutto alle donne che si sono prestate a questo gioco per soldi e per vanità.

Si sono piegate al volere dell’uomo senza fiatare. E allora come mai oggi si ricordano che hanno una dignità e che si deve tutelare la loro immagine morale? Solo oggi? Non potevano pensarci prima?…

Ritornando al discorso mi viene da sorridere pensando che per tanti anche il Burlesque sia diventata un’arte che rende ancor più un oggetto sessuale la donna. Questo non è così per me. Dagli anni ’40 sexy donne ballavano discinte e si spogliavano mettendo in mostra il loro corpo senza volgarità. Per gioco, per divertimento e per sedurre. E tante Pin Up campeggiavano su calendari e riviste dell’epoca mostrando corpi ben fatti e rigogliosi con il sorriso sulle labbra..Per piacere e per sedurre… Ricordate la mitica Bettie Page?

164357_1640746711215_1613240122_1446856_4784244_n.jpgVogliamo forse dire che anche sedurre è un’arte da demonizzare? Se una donna decide di sedurre un uomo può farlo per lavoro, per sesso, per gioco o semplicemente perché ama giocare..

La seduzione è un gioco..E allora se lo fa si deve sentire una donna oggetto’??

Conosco tante seduttrici e donne che mettono i tacchi, il reggicalze per sé stesse e fare impazzire gli uomini. E non sono per niente donne oggetto. Sono forti. Determinate e di successo. E si scelgono sensuali ed avvolgenti e se non lo sono non riescono ad esprimersi…

Perciò uomini mettetevi in testa che noi seduciamo anche con il nostro corpo perché questo è un ruolo naturale che si tramanda  da secoli e secoli in cui la donna ha fatto uso del proprio corpo per poter raggiungere un proprio scopo. Un corpo formoso o ben strutturato datoci dalla natura (e da Dio) nella sua armonia può incantare e rapire…

Ricordate i quadri di tanti pittori che hanno immortalato le grazie delle donne del momento? Allora anche l’arte è da demonizzare?  

Che male c’è se ci  esponiamo e veniamo apprezzate?…Direi proprio nulla…

 

IL CORPO DELLE DONNE: LA VANITÀ E LA SEDUZIONE SONO DA DEMONIZZARE?ultima modifica: 2011-02-25T15:11:15+01:00da simona_sessa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento