SENSUALITA’ E SEDUZIONE: CONQUISTARE UN UOMO CON IL TUO CORPO


377784_10151098437730005_10150140333945005_22095051_1104440732_n.jpg

Essere donna significa anche questo… e non sarà difficile metterlo in pratica.

La seduzione si attua sia in modo intellettuale, che emotivo, che fisico. Ma sappi che quest’ultimo metodo può anche comprendere i primi due, semplicemente utilizzando il linguaggio del tuo corpo. Si tratta di un meccanismo dell’inconscio che puoi anche ricreare volutamente per conquistare un uomo insieme alla tua naturale sensualità!

Pensi di poter diventare capace di scatenare lo stimolo di attrazione in un uomo? Forse viceversa è più difficile ma, nel tuo caso potrai cavartela egregiamente e senza fare troppa fatica.

Conquistare un uomo può essere anche un gioco da ragazzi ma, naturalmente, prima di riuscire ad utilizzare il tuo corpo al meglio dovrai lavorare emotivamente su te stessa e convincerti che sei assolutamente in grado di conquistarlo. Se non pensi questo di te stessa, è inutile cominciare. Quindi lavora sulla tua autostima, sulla tua sicurezza e la fiducia in te stessa. A quel punto, potrai utilizzare il tuo corpo con una sensualità spontanea e qualche piccolo trucchetto di seduzione in più.

Il tuo corpo è stupendo ma dovrai sapere come mostrarlo. Per prima cosa sappi che è importante lasciare spazio all’immaginazione: se scopri le gambe non indossare anche una maglia scollata e viceversa. In questo modo lo lascerai un po’ vagare con i pensieri.  Inoltre dovrai vestirti sapendo valorizzare le parti migliori di te, cercando di nascondere i tuoi difetti. Il tuo modo di vestire e risaltarti ti aiuterà a  creare il tuo giusto atteggiamento che ti servirà per conquistare l’uomo dei tuoi sogni.

 

536452_3623655201408_1503415893_n.jpg


In poche parole riuscirai anche a capire come mostrare le tue qualità in base al tuo abito e non si tratta solo di mostrare le tue curve ma anche la tua felicità, la tua sicurezza, la tua forza interiore ed il tuo lato sensuale e seduttivo contemporaneamente. Una volta fatto questo potrai riuscire a mostrare con fiducia le tue gambe o  la tua scollatura, la tua schiena o una spalla. Ma non coprire il tuo collo… mi raccomando! E non dimenticare che i tacchi fanno il loro gioco, se portati con grazia, spalle composte e petto in fuori.

A questo punto, visto che gli stimoli visivi sono a posto, dovrai giocare con il tuo corpo e conquistare il tuo uomo stuzzicandolo nel modo giusto. Il consiglio è di tirare fuori la tua carica erotica con lo sguardo e senza paura. Anche sbattere le ciglia lo farà sciogliere a dovere. Ma le tue occhiate seducenti ti usciranno in modo naturale e  non cercare di pomparle altrimenti rischierai di risultare ridicola o di mettere in imbarazzo l’uomo di fronte a te.

 

428403_3623652921351_1572535475_n.jpg


Anche inumidirti le labbra con la lingua potrà fargli venire in mente di baciarti e di avvicinarsi al suo corpo. Poi dovrai lavorare un po’ sul tuo modo di muoverti. La tua sicurezza ti permetterà di piegarti in modo naturalmente seducente… Poi non scordarti che i capelli sono un punto a tuo favore che potrai toccarti richiamando un certo tipo di sensazione nell’uomo che vuoi conquistare… E poi sarà il momento di scatenare quel minimo contatto fisico che gli trasmetterà il tuo calore di donna: sfiora una delle sue spalle, la mano o una gamba con la tua. Se non si tira indietro…. È fatta! E vedrai che poi sarà lui ad avvicinarsi a te.

Il tuo corpo ha un potere fantastico con gli uomini. Mandandogli i giusti segnali nel modo giusto… Non potrà dirti di no: sarà più forte di lui!

Per approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere l’articolo Come sedurre un uomo con il Burlesque

 

VOGLIA DI CURVE !

936full-sophia-loren.jpg



Cari amici eccomi di nuovo a fare riflessioni, pensieri…
Sono  sempre più stanca di registrare comportamenti ormai stereotipati nel clichè “donna magra, taglia 40 perfetta”. In fondo basterebbe poco per cambiare questa assurda filosofia.
Riflettete, cosa servirebbe davvero?
Una politica pro curvy a 360 gradi. Dai giornali, alla tv, dalla moda al mondo musicale. Vi spiego meglio il concetto. SE i film ed i programmi ci mostrano solo donne magre e perfette, se in passerella campeggiano solo donne magre tutte noi ci convinceremo sempre più che donna magra è bello, è sinonimo di perfezione. Ed è questo pensiero che vogliono farci passare per giusto.

Credo che anche le canzoni come i film abbiamo un’imortanza incredibile per il mondo delle donne e nel nostro caso curvy. E visto che il messaggio ci arriva da più indirizzi ma è sempre lo stesso allora la cultura della magrezza si rafforzerà semnpre più riuscendo a fare il lavaggio del cervello a sempre più donne.
Per noi tutte, donne curvy, il messaggio è importantissimo.
SE la ragazza con qualche chilo in più vede un film dove la protagonista è magra e felice proverà rabbia ed odio per il suo corpo ma se la protagonista è formosa, imperfetta e “normale” allora scatterà l’empatia della donna che guarda il film e si identificherà nella protagonista generando emozioni di felicità, di rassicurazione e di desiderio di essere così come si è. Ed è proprio questo il nocciolo di tutto: la sensazione che ci assale dopo aver avuto lo stesso messaggio ossessivo: magro è bello!
SamanthaValentine_4.jpg
Una donna che si sente rappresentata in tv, nel cinema, nella moda e in campo musicale sarà quindi una donna felice e soddisfatta.
Per esempio l’altro giorno ascoltando la canzone di Noemi ho avuto un grosso brivido…Lei cantava la sua cellulite, quasi fosse un’amica, l’ha resa protagonista, l’ha accettata.
Ed anche io che ce l’ho (senza vergognarmi come molte) mi sono sentita rassicurata, è un po’ come sdoganare qualcosa di cui non si parla più per vergogna. Ma perchè?
Non so ma credo che tutto questo faccia solo bene al nostro umore. Al nostro stato d’animo. Si, ci aiuta tanto.
Vinceremo noi la guerra e finalmente torneremo protagoniste come negli anni ’50.
Ora chiedo a tutti gli operatori della comunicazione di scegliere modelli sani, reali, veri, più vicini a noi donne mediterranee.


Basta così poco per cambiare , è tutto nelle nostre mani. Io questo lo faccio da anni e soprattutto da quando ho aperto questo blog che parla a tantissime donne. E che è per tante di boi la Bibbia delle Curvy Girls..
Andiamo avanti. A testa alta. Non siamo noi sbagliate ma la società che ci rappresenta.

Some-Like-it-Hot-some-like-it-hot-14853730-1957-2560.jpg



VANILLE BON BON: DOLCE COME UNA CARAMELLA

207.gif


Occhi azzurri, spumeggiante, birichina, ma zuccherosa  … è la nostra Vanille Bon Bon …. appassionata di Pin Up ed anni 50’ …
una casa piena di icone, paillettes, veli e piume.
E’ alta 1,69 per 54 chili.
Ha 35 anni e veste la taglia 42, capelli … dipende dal periodo!
La nostra nuova Pin Up ben presto calcherà i palcoscenici, presentando i suoi “spettacolosi” spettacoli di Burlesque.
In queste foto potrete ammirarla vestita di rosa come un bon bon e da maliziosa marinaretta Pin Up…

Attenzione: non fatevi incantare dalla sua  dolcezza!… i suoi occhi sono pericolosi seduttori. 

Immagine2-021.gif


Ecco la descrizione dei suoi Show di puro Cabaret Burlesque. Innovativo, ironico e divertente
!

Blu dream: la fata madrina bruttina di cenerentola, sulle note di Louis Amstrong Magica Bula, utilizza la bacchetta magica per trasformarsi in una seducente principessa e poter conquistare il cuore del suo principe azzurro.
Ed ecco che va via la gobba, il naso aquilino, gli occhialoni, il gonnellone ed il mantellone nero …. bidi bibodi bibu …. ed ecco a voi una splendida principessa che sulla musica di Etta James cercherà di conquistare il suo amato

Immagine2-037.gif

Bla Bla Bla Cha Cha Cha: sulla musica originale di Night Train una raffinata signora scende dal treno con la sua valigiona e stanca dal viaggio si riposa… ma ad un certo punto si accorge di avere un pubblico che l’ammira … gioca con la sua pelliccia e la velette si nasconde dietro un paravento ma decide di deliziare ancora il suo pubblico …apre la valigia e fa ammirare i suoi vestiti di scena e decide di prepararsi (burlesque al contrario si veste) per il grande evento …. Ecco pronta per il bla bla bla cha cha cha in stile francese con il ventaglio di piume che stuzzica il pubblico che gioca con lei

Immagine2-110.jpg

Pink Vanille: la musica di pink panter apre la scena ad una nota criminale che si è intrufolata nel camerino della diva Vanille Bon Bon per rubarle i segreti dalla cassaforte…. La trova…cerca di aprirla ed ecco … il mondo zuccheroso di Vanille: pasticcini caramelle e il suo famoso gonnellino con fioccone rosa e i suoi guanti.
La ladra si toglie la tuta nera ….sta per mettersi i vestiti di Vanille, ma arriva la polizia la ladra scappa…..
Ed ecco che entra in scena la vera Vanille, sulle note di Lollipop, con le sue caramelle che a causa dello shock  non si ricorda come si fa il Burlesque … qualche volenteroso salirà sul palco e aiuterà la nostra performer!!!

 

Immagine2-135.jpg

 

Immagine2-144.gif


MODELLE TEDESCHE MA EXTRALARGE

1262793494341_article-1240720-07c2a58c000005dc-902_634x285_popup.jpg


Da il Messaggero.it


Pesare più di ottanta chili e guadagnarsi da vivere facendo la modella. In Germania è possibile. Non importa più essere bellissime e magrissime come Heidi Klum o Claudia Schiffer. Può bastare molto meno per realizzare il sogno di una vita.
Silvana Denker per esempio ha 28 anni, è alta 1 metro e 77 e pesa 84 chili. Posa davanti all’obiettivo dei fotografi ed è felice delle sue forme.

Der Spiegel online racconta che Silvana, quando aveva vent’anni, vide l’ago della sua bilancia sfiorare i 110 chili. Si sentiva grassa e insicura, finché non è riuscita a perdere 35 chili. Adesso lavora come modella e attrice. Quando va ai casting incontra ancora naturalmente colleghe dal corpo perfetto. Ma adesso vede le cose da un’altra prospettiva.

Se prima aveva dei dubbi su cosa fosse giusto fare, adesso pensa: «Perché dovrei dimagrire? Di recente ho dovuto addirittura ingrassare di cinque chili per un lavoro in Danimarca. Non ho alcun problema a mostrarmi in bikini – aggiunge – anzi, sono contenta di essere il modello delle donne normali».

Leggete l’articolo qui:

http://www.ilmessaggero.it/SOCIETA/PERSONE/modelle_sexy_ma_extralarge_lultima_idea_dei_supermercati_tedeschi_foto/notizie/260840.shtml

tedesche.jpg



NICOL: REGINA DEL BURLESQUE CABARET DELLE MARCHE

382752_282364288473163_100000987838099_782302_2099592613_n.jpg


Nicol è un’artista straordinaria…

E’ una donna in carrira, notissimo avvocato di Ancona di giorno e di notte una principessa del Burlesque acrobatico.

Il suo stile è innovativo e sapientemente miscelato ad una verve inconfondibile. Grinta da vendere, taglia 40, fisico atletico e anni di ginnastica alle spalle.


Nicol non propone uno show semplicemente Burlesque, il suo è un passo avanti a molti perchè coniuga la grinta ad uno charme inconfodibile.
Tutti matti per Nicol. Piace molto. Alle donne e agli uomini perchè la sua grazia conquistano ad oltranza.

Il suo style è diventato un marchio di fabbrica ed i suoi show coinvolgono donne e uomini. Nicol collabora con l’associazione culturale PIn UP del 2000 che combatte anoressia, bulimia e disturbi alimentari.

 

542383_3776308977657_694464746_n.jpg

Il suo Burlesque è un genere Cabaret, asttualmente ventata di novità del Burlesque europeo. Il suo Show si ispira al grandissimo Cabaret di Liza Minnelli ed è stato prodotto dalla scuola di Pin Up di Simona Sessa. Sicuramente una delle punte di diamante dell’agenzia insieme a Gardenia Bijou.

Nei suoi due atti è davvero inimitabile.

305065_2137355124835_1574820838_2085901_6626927_n.jpg

Immagine-436.jpg

 

Immagine-306.jpg


LOLLY FIRE THE FLAME: MODERN PIN UP DI GRIDO

Immagine2-050.gif


La mia PIn Up Lolly è decisamente particolare. Sentiamo come si descrive..

“Fin da piccolissima ho sempre amato stare sul palco, e mi piace dire che sono cresciuta tra il profumo della lacca e i lustrini…

E mentre le mie coetanee giocavano con le bambole, io guardavo i film in bianco e nero sognando lo stile e l’eleganza del passato.

Immagine2-102.gif

La figura della pin up per me rappresenta la sicurezza che solo una donna con le curve può dare…
ecco perchè non ho esitato nemmeno un secondo a “decorarmi” in onore alle vere donne!!!

Eleganza, malizia e grinta unite ad una buona dose di ironia sono le caratteristiche che più mi rappresentano, e che vorrei tutte le donne RIscoprissero di avere!!

Immagine2-176.jpg

Per concludere con una frase che mi sento ripetere da sempre: “Sembri uscita da una bottiglia di champagne!!”….forse sono troppo vivace?????


 

Immagine2-098.gif

 

5.gif

 

2.jpg


GINGER DORIS KELLY: LA PIN UP PERFETTA DEGLI ANNI ’50


Immagine2-308.gif


Ginger è una delle due vincitrici di MIss Pin Up 2012 eletta a Settembre presso la Fiera Vintage di Forlì dalla giuria.

La cosa assurda? Doveva dimagrire per diventare modella.

Ecco le sue misure e la sua storia.
seno: 89 cm, vita: 62 cm, fianchi 103 cm, altezza: 1.77 cm
segno: Vergine
“Due anni fa ho provato a lavorare come indossatrice e modella ma appena mi sono avvicinata ad un’agenzia mi sono sentita dire di dover perdere una paio di taglie per poter essere accettata: allora, come adesso, la mia taglia era una 44 – spiega Ginger -.

Immagine2-377.gif

Naturalmente ho rifiutato e da quel momento ho cominciato veramente a riflettere sull’influenza che la moda sui canoni estetici moderni”.
Dopo questa esperienza ha deciso di approcciare quindi il mondo del Vintage, per il quale sua madre le ha trasmesso una grande passione, e nel quale il corpo femminile è assolutamente protagonista. Per questo ha deciso di partecipare a Miss Pin Up, un concorso nel quale non contano i centimetri o i kg, e nel quale le partecipanti sono simboli della lotta contro gli standard.

Immagine2-365.gif


“Morbido è bello, spiega Beatrice, ed è fondamentale che alla base di questo concetto vi sia l’accettazione delle proprie burrosità e, perchè no, dei propri difetti. Sono questi a renderci uniche e bellissime!!
E’ stata una grande sorpresa vincere, e sia io che mia madre siamo state felicissime; ora sono entusiasta dell’occasione avuta e curiosa di posare per il servizio fotografico offerto da Simona Sessa.
Spero di non esser tacciata di ipocrisia nell’affermare la mia ferma convinzione nella bellezza curvy in quanto “magra”, ma credo che il ruolo di Miss Pin Up, come quello dell’agenzia Pin Up del 2000, sia quello di portare avanti una campagna e dei valori (che sento miei).
Vi ringrazio dunque per l’opportunità di poter esserne testimone attiva”.

Immagine2-291.gif

Sotto  Gingers posa nel servizio fotografico in stile Pin Up offerto da me e Pin Up del 2000 che ha vinto grazie al concorso.

Immagine2-322.gif

AVA GARDENIA COME LA BELLISSIMA AVA GARDNER

Immagine2-065.gif


Ava Gardenia è una delle due vincitrici di MIss Pin Up 2012 eletta a Settembre presso la Fiera Vintage di Forlì dal pubblico.
E’ mora, pelle chiarissima, taglia 44. Ricorda moltissimo la bellissima Ava Gardner, una icona del Pin Up Style e delle leggende di Hollywood.
Le sue misure?
seno:100 cm vita:76cm fianchi:96 altezza:164 cm
segno zodiacale
cancro

Immagine2-108.gif

Perchè hai partecipato a MIss Pin Up?
“Come tutte le grandi scoperte, anche questa è avvenuta per caso, spiega Eleonora-. In effetti, quando circa 5 mesi fa il mio ragazzo mi rese consapevole dell’iniziativa di Simona e del suo concorso io ero perfettamente estranea a questo mondo così fortemente anni 50’, anzi diciamo che mi ero sempre ritenuta una spettatrice curiosa e piuttosto nostalgica di un mondo, di un’epoca e di un modo di pensare che nel mio modo di essere e di apparire mi è sempre appartenuto; il punto era che, per una volta,almeno una volta nella mia vita avevo l’opportunità di mettermi sul palcoscenico, di salire dalla platea.

E così, tra perplessità e qualche inscurezza,dopo aver fatto un bel bagno di autostima mi sono decisa a fare le foto e a partecipare.
Bè, dovendo essere del tutto sincera,devo dire che la spinta decisiva mi è stata data dal fatto che si trattasse di un concorso volto non solo alla sensibilizzazione verso malattie legate al cibo,ma che si proponesse di riscoprire il bello delle curve, perché, e ne sono seriamente convinta,non c’è donna e non c’è femminilità se non ci sono curve”.

Immagine2-124.gif

Sotto  Ava Gardenia posa nel servizio fotografico in stile Pin Up offerto da me e Pin Up del 2000 che ha vinto grazie al concorso.


 

Immagine2-032.gif

 

Immagine2-046.gif


EVA MORCEAU: LA DEA DEL BURLESQUE


 

Immagine2-039.gif


Cari amici vi presento una mia nuova PIn Up..Eva..

  • Là dove la fantasia domina un mondo dolcemente stravagante vive Eva, nelle sue camaleontiche forme.
  • Elegantemente incontenibile interpreta con travolgente passione il Burlesque dallo stile più raffinato ed autoironico, in un morbido corpo da pin-up…

Nelle performance di Eva si racchiude la meraviglia e l’intensità del corpo in una gestualità elegante e seducente, maliziosa ed autoironica. Torna così alla ribalta un genere proposto nella sua versione più originale, un ritaglio di storia novecentesca, un attimo rubato a un epoca, facendo riscoprire un mondo colorato, emotivo e surreale, dove è preponderante l’elemento circense.

Immagine2-111.gif


In perfetta sintonia, la musica  accompagna eva nelle sue multiformi trasformazioni, in uno show sexy e divertente carico di ammiccamenti e dissacrante ilarità. Lei, fuoriclasse per originalità e attratta da ogni sorta di contaminazione artistica, è una candida e ingenua tentatrice che indaga nello stupore umano, accarezzando l’immaginario delle vecchie icone erotiche maschili rivisitate in chiave parodistica.

2.gif


Professionista del settore, Eva ricerca instancabilmente nuovi spunti musicali e artistici, nuove interpretazioni, al fine di raggiungere obiettivi sempre più elevati. Accorta selezionatrice dei suoi ambienti di lavoro, collabora anche con artisti e dj di standard elevato. Dagli esordi, oltre due anni fa, le esperienze di Eva nel Burlesque sono state numerose e sempre qualitativamente considerevoli. Creatrice dei suoi costumi, curatrice della sua immagine, selezionatrice musicale di sopraffino buon gusto, ha anche un bagaglio culturale degno di nota per quanto riguarda la storia di quest’arte, la sua epoca e gli eventi che l’hanno segnata.

Eva non delude mai le aspettative, neanche dei clienti più esigenti! Amata dal pubblico femminile (che la gratifica più di tutto), sognata da quello maschile, si presenta con simpatia perfino ai bambini!

 

Immagine2-083.gif

 

Immagine2-045.gif