amare sè stesse

A 17 COME A 37 ANNI: NON E’ MAI TROPPO TARDI PER AMARE LE PROPRIE CURVE!

posta.gif

Ragazze e Donne. Un unico pensiero. Un unico filo che le lega. L’amore per il proprio corpo. Accettarsi a 17 e a 37: cosa cambia? L’amore per sé stesse si scopre a tutte le età e molte non lo scoprono mai.

Vivono una vita ad inseguire una proiezione di sè stesse. Di ciò che vorrebbero essere e non saranno mai. Diverse, più belle, più magre. Un sogno impossibile che diventa ossessione e sconfina in tante patologie comprese quelle alimentari. Ma per cosa? Per chi?

Pubblico due letere che mi sono arrivate. Una ragazza di 17 anni e una donna di 37 anni. Felici di essere in carne. Felici di scoprire il loro potenziale sensuale e di sfoggiare con orgoglio un corpo tornito. E io leggendole mi sono detta: “Allora esistono adolescenti e donne che hanno capito… Che sono salve… Esistono eccome. E tante altre si stanno risvegliando dall’annebbiamento che la moda e la tv hanno operato alla nostra mente”. Ho sorriso e pensato che sempre di più ho voglia di parlare a tutti voi per lodare l’armonia e la bellezza di corpi rotondi e felici.

Grazie a Elena e ad Asja72.

Bona lettura!

 

 

pinup.jpg

 

“Ciao Simona,
Ho 17 anni, porto la 48 e sono felice del mio corpo.
Ho appena scoperto il tuo blog. Sei stupenda, dai consigli preziosissimi e sono d’accordo con te praticamente su tutto.
Vedere quello che vedo mi provoca tanta rabbia ma alla fine, sotto sotto sorrido:
la gente puó pensare quello che vuole, ma le cose non cambieranno. Noi, vere donne, verremo sempre apprezzate dagli uomini. Il punto della situazione é che ci sono donne che lo capiscono prima e quelle che lo capiscono dopo. O che non lo capiscono affatto e vivono una vita all’inseguimento di qualcosa che se raggiunto non dará mai risultati…
Uomini? O meglio ragazzi…
Beh, quelli della mia etá mi prendono in giro ma mi guardano e molti mi vorrebbero. Gli uomini piú grandi mi apprezzano molto e mi dicono che sono molto fortunata ad avere un corpo come il mio e che ce ne sono davvero poche. La donna in carne é sinonimo di sensualitá.
Non mi curo di quello che dice la gente, io vivo una vita felice, in pace con la mia taglia 48 distribuita su appena un metro e settantatré di altezza (peso circa settantacinque chili).
Non cambierei mai il mio corpo con niente al mondo. Non voglio essere una donna triste.

VOGLIO I MIEI CHILI.
Il popolo delle Donne ti ringrazia per quello che fai per noi ;)”

Elena

 

PinUp39.jpg

“Sono sempre stata una bella ragazza, questo me lo dicevano tutti, ma forse non ero consapevole di cosa fosse la seduzione, la sensualità, la femminilità e quindi non le sentivo mie. Piacevo sì, senza però riuscire ad attirare quelli che volevo io, perché (oggi l’ho capito) non potevo e sapevo esprimere quelle doti, e quindi tirarle fuori.

Poi ho scoperto e conosciuto Simona, la sua attività, e il suo sito.. e ho cominciato a seguire i suoi preziosi consigli.

Devo anche ammettere che mi sono subito ‘innamorata’ dello stile anni ‘40/’50, di quel modo di essere sexy, sensuali, e allo stesso tempo eleganti e raffinate di essere Femmine.. ho sempre ammirato quel genere di donne, le dive come Anita Ekberg, Marylin Monroe, Sophia Loren, Rita Hayworth.

Insomma ho capito che era il MIO stile, quello dentro cui mi sentivo davvero bene, me stessa.

Così ho cambiato look. Via tutti i jeans e i pantaloni troppo sportivi, via tutto quello che mi faceva sentire poco femminile.

Ho riscoperto le gonne, strette al ginocchio proprio come le dive di quell’epoca le portavano, gli abitini aderenti molto sexy e poi ho provato i reggicalze e le calze con la riga.. e la lingerie più sexy che abbia mai avuto l’ardire di provare.

Beh non ci crederete.. ma gli uomini ora mi guardano in modo molto diverso, anche per strada, e questo grazie anche al fatto che finalmente mi sento a mio agio, perché tutto questo ha fatto uscire fuori la femminilità che ho e che mi sento dentro.

Ora mi sento bene con le curve morbide che ho, che un tempo odiavo profondamente, perché vedo che gli uomini si accendono quando le ammirano.

E soprattutto ora sto bene con me stessa perché ho ritrovato quello che sono veramente, ma che ignoravo di essere: una vera Femmina!

Asja72