carne

PIN UP LOVE:IL VIDEO SOCIALE DI SIMONA SESSA

077d85406b0aed1a2ca82eacf9fa586d.gif 

Simona Sessa, la giornalista, conduttrice e imprenditrice molto nota nelle Marche ha girato questo corto intitolato Pin Up Love per combattere anoressia e bulimia.
Con orgoglio mostra il suo corpo da maggiorata e le sue curve per dimostrare che chi veste una taglia 44 (o anche 46) è decisamente sexy e un sex symbol.
Simona indugia sul suo corpo formoso come facevano le Pin Up degli anni ’50.
Riprese volutamente di “parti” del corpo per risvegliare un “orgoglio da maggiorata” in tutte le donne che non hanno il fisico da modella. Immagini che si intersecano tra loro e rappresentano ciò che gli uomini vedono o pensano di una donna.
“Parti” del corpo che loro amano in particolare. Seno, sedere, curve, pelle, gambe, scarpe. Un intreccio di immagini feticistiche che rispecchiano l’immaginario maschile come Froid aveva ben capito. Cosa c’è nella mente dell’uomo….

ed5a431c33a3bea6797e16542a34202d.gif

Agli uomini piace la carne…e Simona si mostra proprio per far capire alle donne dal corpo mediterraneo che si è molto più sexy delle donne magre al limite dell’anoressia. Reggicalze, calze autoreggenti, le forme esplosive di Simona, smalto e rossetto rosso, pelle chiara, tacchi a spillo. Veri e propri feticci…

95cc291e45c3d87d5f464fd5ef98e514.gif

Un aiuto contro la bulimia e l’anoressia. Perché insieme possiamo cambiare qualcosa…

Ecco il video:


 

 

564f7cc25febee7b013fb538eadacf59.gif
5e1f367c9b2d69a200b3d7395df9ac2a.gif

W LA CARNE

Eccomi ritornata di nuovo a scrivere miei cari.

 

Spontanee queste riflessioni dopo la serata in discoteca di ieri. Sono stata in un bel locale dove nella sala latina ho visto bellissime ragazze in carne. Molte delle quali ho fermato per farle partecipare al mio concorso Miss Pin Up. Ebbene c’era una bellissima colombiana tutta seno e sedere che mi ha lasciata senza fiato.

 313de397ca30a5c1dfa2606c46e3b667.png

E anche una cubana super sexy. Per non parlare delle altre che ballavano ancheggiando e mostrando colpi pieni di curve, carne e allegria. Ebbene corpi così gridano la loro felicità, la vita, la passione, la voglia di piacere. Sono stata davvero bene confrontando l’immagine di molte ragazze che ho visto nell’altra sala: magre, tristi e sconsolate. Due cubiste in particolare che si credono bellissime avevano due braccia come due stecchini, visi smagriti e sguardi spenti. He certo. Si credono bellissime e fanno la fame per mantenere un fisico così sottile che fa una immensa tristezza. Bastava vedere i volti tristi e poco sorridenti per capire tutto: non avevano verve, 0 forme e nessun entusiasmo. I due “scheletri”, veramente le più magre di tutte, si sentivano le regine mentre per me, e i maschietti in sala regine erano le altre ragazze nella sala latina (molte non italiane) che ballavano con i loro corpi torniti a colpi di “culate” e ancheggiamenti da brivido.

2a30550a5b3a9e56840b81a222ce6238.jpg

Mi sono detta: “Questa è la vera donna. Questa è la vita. W la carne”. Mi sono anche domandata se la donna italiana sia più soggetta a questa cultura anoressica chic che le vuole magre a ogni costi. Mi sono risposta che forse è così. In Italia sentiamo tanto l’influenza degli stilisti e delle starlette tv che per entrare negli abiti pietosamente piccoli degli stilisti non mangiano e si torturano il corpo… Che disastro….

Amo molto di più le popolazioni latina, dell’America del sud dove per cultura le donne hanno curve da capogiro perché devono attirare gli uomini super-maschi che non resistono al richiamo della carne…Eh sì… LA CARNE ….

6dac50b276d30b15c351c1b164162536.jpg