strip

TEMPEST STORM SI SPOGLIA A 80 ANNI

b5518193395be821184f1d10360a8f05.jpg

 

 

Tempest Storm: La regina del Burlesque.

 

Non conoscevo bene Tempest, l’avevo vista in qualche video con Betty Page e mi era subito apparsa molto femmina, molto sensuale. Avevo notato il suo corpo perfettamente morbido, invitante, tipico degli anni ’50. E mi aveva colpito. Poi recentemente è apparsa una notizia che le riguardava e allora mi sono documentata. E mi è piaciuta ancor di più.

Sapevate che la signora Storm, ottantenne, si esibisce ancora nei suoi favolosi strip burlesque? Avete capito bene. A ottan’anni suonati si mostra ancora come mamma l’ha fatta e i suoi strip sono richiestissimi. Tutti la vogliono e tutti la cercano. Alla sua non verde età è sempre una maestra di seduzione. Ed i suoi spogliarelli restano un cult per il vintage erotico americano.

Eh si. Perché lei era una regina dello strip e lo è sempre. “Non è ancora arrivato il momento di appendere il tanga al chiodo – ammette – Troppi miei ammiratori rimarrebbero delusi. Il mio show dura sette minuti e per togliermi i vestiti mi bastano quattro mosse”.

E’ una tosta, la bellissima show girl di Las Vegas e sa ancora cosa vuole. Nemmeno l’età può fermarla. Perché è femmina dentro. E la sua femminilità è viva, pulsante, ruggisce ancora.

E in tutte le sue foto in cui appare anche nuda non è mai volgare. E’ spogliata con grazia, con garbo, senza apparire mai eccessiva o troppo sfrontata.

4d1b5ec6122b3ffa29285fa99beb41b1.jpgMi viene da ridere al pensiero di tante veline, velinette, starlette italiane che a venti anni non hanno nemmeno un quarto della sensualità e della fisicità della signora Tempest. Ridotte a gonfiare il seno e a ritoccare ogni parte del corpo e a campeggiare nude su calendari e riviste in attesa che qualcuno le noti e si accorga di loro. Che squallore. Quasi patetiche.

A mercanteggiare la loro bellezza per lavorare mortificando una femminilità che non hanno. Che non si può barattare. Perché o ce l’hai o non ce l’hai. Femmine si nasce e poi si diventa.

Il sex appeal è innato nel Dna e se non c’è non puoi inventartelo. Puoi metterti anche nuda ma non farai mai l’effetto di quelle donne a cui basta far cadere solo una spallina per essere irresistibili e diventare sex symbol. Vedi la Tempest o la Monroe.

Oppure basta alzare i capelli e sfilarsi un guanto per fare tremare i polsi degli uomini come l’atomica Rita Hayworth. Queste sono icone viventi. Donne che avevano tanta femminilità da fare impallidire eserciti di pseudo sex symbol di oggi. Erano donne di spessore, forti, colte, con grande personalità. Oggi chi abbiamo? Le straniere ignoranti che scappano dal loro paese per tentare la fortuna in Italia? Poi vengono da noi, trovano il pollo di turno che gli promette gloria e visibilità in tv se sono brave a riscaldare i loro letti…

Care lettrici ormai è così. Inutile fingere che le cose vadano diversamente.

97ffe05237e14d9fcaf6cba9fcaba2f6.jpgE ripensando a Tempest, al suo corpo statuario che darebbe mille giri alle donne dello spettacolo di oggi mi viene un sorriso ironico. Guardate le foto della Storm. Cosa vi trasmettono? Sensualità, opulenza, felicità, benessere.

Se guardate quelle della maggior parte delle Vip di oggi noterete che sono tutte cloni di sé stesse. Smagrite (per essere 50 chili anche a 50 anni…che ridicole..) spente, sorrisi forzati, super abbronzate e tutte con l’abito griffato per comparire sulle pagine dei giornali.

Non è triste questo? Nessuna diversa dall’altra. Nessuna con il viso veramente felice.

Non esistono più donne come le nostre Monica Bellucci e Sophia Loren. Belle, formose, felici e Star. Stelle. Senza apparire. Le avete mai viste fotografate alle feste di attori, compleanni di locali o party di agenti delle star? Quasi mai. Perché sono veri sex symbol e non hanno bisogno di apparire. Sono e basta. Solo perché esistono sono già icone.

E’ questo il vero essere femmine dalla punta dei capelli a quello delle unghie dei piedi. Ma quante ce ne sono così?…